NEXUM_e-bike bicicletta elettrica

“Ma quanto costerà?”. È la domanda che quasi sempre si pone chi valuta di acquistare un’e-bike. “Ne varrà la pena?” e ancora “Non sarà troppo costosa?”. Dubbi legittimi, certamente. Ma non bisogna dimenticare che la bicicletta elettrica è, soprattutto per spostarsi in città, l’alternativa più valida all’auto. Dimenticate le ore passate imbottigliati in file chilometriche e il tempo perso, i gas di scarico, i soldi spesi tra benzina, bollo, assicurazione, lo stress di cercare parcheggio (e, ovviamente, pagarlo), le targhe alterne, le aree pedonali. Niente di tutto ciò riguarda le bici a pedalata assistita. Il costo iniziale, comunque accessibile rispetto a quello di un’auto o motorino, sarà subito ripagato dal risparmio indiscutibile e dalla praticità d’uso; l’e-bike, inoltre, risolve il problema di chi vorrebbe pedalare, ma vive in zone con saliscendi, collinari o montuose: zero fatica e il problema è risolto. In più, molte amministrazioni propongono periodicamente incentivi per l’acquisto, per favorire la mobilità sostenibile e diminuire l’inquinamento e lo smog che tutti, purtroppo, siamo costretti a respirare.

MAPPA DEGLI INCENTIVI PUBBLICI
PER L’ACQUISTO DI BICICLETTE ELETTRICHE

Attualmente, gli incentivi disponibili sono stati raccolti nella seguente mappa:

Ultimo aggiornamento 21/06/2018 – C’è un errore ? Vuoi segnalare un incentivo nel tuo comune? Scrivici 

  • Regione Friuli-Venezia Giulia – C’è tempo fino al 19 luglio 2018 per usufruire dell’incentivo, destinato alle persone fisiche residenti alla data di presentazione della domanda nel territorio della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia: si può ottenete un contributo pari al 30%, comprensivo di IVA, sostenuto per l’acquisto di una bicicletta elettrica a pedalata assistita nuova di fabbrica, fino a un massimo di 200 euro.
    Maggiori Info su Incentivi Bici Elettriche dal sito della Regione FVG
  • Provincia Autonoma di Trento – L’incentivo è destinato alle imprese che si impegnano a favorire la mobilità alternativa nei percorsi casa-lavoro; viene finanziato l’acquisto di almeno un’e-bike da assegnare in uso ai propri dipendenti, a condizione che i medesimi le utilizzino negli spostamenti casa-lavoro e compartecipino alla spesa, secondo le condizioni previste nella convenzione da sottoscrivere. Il contributo erogato è pari al 50% della spesa, con un massimo di 1.000 euro per ogni e-bike e 50.000 euro per ogni impresa. Nella determinazione della spesa ammissibile a contributo si detrae la quota obbligatoria di compartecipazione all’acquisto a carico del dipendente: tale quota può variare tra il 10 ed il 30% del costo della e-bike. La Provincia ha stanziato 20 milioni di euro per i prossimi cinque anni.
    Maggiori Info su Incentivi Bici Elettriche dal sito della Provincia di Trento
  • Comune di Schio (VI) – I residenti nel Comune di Schio possono ottenere un contributo pari al massimo a 100,00 euro, corrispondenti al 10% del costo sostenuto che non dovrà superare i 3.000,00 euro Iva compresa.
    Maggiori Info su Incentivi Bici Elettriche dal sito del Comune di Schio
  • Comune di Bologna – L’incentivo è stato confermato anche per il 2018: è possibile richiedere fino a 300 euro, per l’acquisto di una singola bicicletta elettrica a pedalata assistita il contributo non può comunque superare il 50% della spesa sostenuta per il solo acquisto della bicicletta. L’incentivo è rivolto alle persone fisiche residenti nel Comune di Bologna ed alle imprese in qualsiasi forma costituite; le associazioni di qualsivoglia tipologia; altri enti pubblici e privati, in ogni caso dotati di codice fiscale, con sede (legale, amministrativa, o unità locale, in ogni caso comprovabile da atti ufficiali, alla data di emissione della fattura di acquisto) nel Comune di Bologna.
    Maggiori Info su Incentivi Bici Elettriche dal sito del Comune di Bologna
  • Comune di Scandicci (FI) – C’è tempo fino al 7 dicembre 2018 per i residenti e i lavoratori del Comune di Scandicci (FI) per ottenere un contributo pari a  200,00 euro per l’acquisto di una bicicletta elettrica.
    Maggiori Info su Incentivi Bici Elettriche dal sito del Comune di Schio
  • Comune di L’ Aquila  – Sono ancora disponibili fondi per i cittadini maggiorenni residenti nel Comune dell’Aquila per ottenere un contributo pari al massimo a 350,00 euro, corrispondenti al 30% del prezzo al pubblico comprensivo di IVA, per l’acquisto di una bicicletta elettrica.
    Maggiori Info su Incentivi Bici Elettriche dal sito del Comune di L’Aquila
  • Comune di Catania  – Per i residenti maggiorenni del comune di Catania e dei Comuni limitrofi, purchè aventi domicilio lavorativo da almeno 2 anni nel Comune di Catania, è possibile richiedere un contributo pari a 250,00 euro per l’acquisto di una bicicletta elettrica. I comuni limitrofi coinvolti sono: Aci Bonaccorsi, Aci Castello, Aci Catena, Aci Sant’Antonio, Acireale, Camporotondo Etneo, Gravina di Catania, Mascalcia, Misterbianco, San Giovanni La Punta, San Gregorio di Catania, San Pietro Clarenza, Sant’Agata Li Battiati, Tremestieri Etneo, Valverde, Viagrande.
    Maggiori Info su Incentivi Bici Elettriche dal sito del Comune di Catania

Le e-bike connesse NEXUM rientrano tra le tipologie acquistabili con gli incentivi pubblici. Non perdete l’occasione di cambiare la vostra mobilità quotidiana: addio stress, costi inutili, tempo perso. E, anche sul versante sicurezza, nessun problema: l’esclusivo e premiato sistema di connessione vi permette di essere avvisati direttamente sullo smartphone in caso di tentativi di furto o di caduta accidentale e la bici è sempre geolocalizzata. Scoprite il futuro con NEXUM.

Seguiteci sui canali social FacebookTwitter e Instagram per restare sempre aggiornati sui prossimi appuntamenti e sull’apertura dell’e-commerce.

 

Foto di uomoplanetario.org e Ylbert Durishti su Visual Hunt. 

Leave a Reply