NEXUM_e-bike bicicletta elettrica

L’incubo di ogni bicicletta: essere riposta in cantina durante l’inverno. Ma chi l’ha detto che con il freddo non si può pedalare? Niente di più facile, salutare e divertente, soprattutto con una e-bike come NEXUM, che azzera la fatica con la pedalata assistita e agevola gli spostamenti, sia in città, sia su strade extraurbane. Mentre tutti resteranno imbottigliati nel traffico, voi astuti utilizzatori di biciclette elettriche arriverete prima, senza stress e costi aggiuntivi, mantenendovi in forma, il che non guasta!

Basta qualche piccolo accorgimento per attrezzarsi al meglio e non farsi prendere alla sprovvista da pioggia, vento e basse temperature. In fondo, gli inverni italiani, soprattutto al Sud, non sono poi così insopportabili. Se vanno in bici nel Nord Europa a una temperatura sotto zero, possiamo farlo anche noi! Seguite il nostro decalogo del ciclista per l’inverno.

  1. Tenere al caldo mani, piedi e testa

Con il freddo, la circolazione sanguigna tende a rallentare e i geloni possono essere in agguato. Per evitare situazioni spiacevoli, non dimenticate di indossare calze adeguate e berretto. Le mani, in particolare, devono essere sempre reattive per usare i freni: per questo, non trascurate di proteggerle con un paio di guanti, meglio se in un materiale che consenta di mantenere la presa (tipo un tessuto tecnico), evitando quelli troppo imbottiti o voluminosi.

  1. Proteggere il collo

Soprattutto nelle giornate ventose, non dimenticate di proteggere il collo, che è una delle zone del corpo più esposte quando si va in bici: uno scaldacollo è preferibile a sciarpe e foulard, che potrebbero volare via o impigliarsi nelle ruote.

  1. Vestirsi a strati

Il look a cipolla vale anche per i ciclisti: evitate di imbottirvi e sudare inutilmente e preferite uno stile a strati, che vi consentirà di far traspirare il corpo, magari indossando un gilet o una giacca in pile sugli abiti con cui si va a lavoro. Per chi si avventura nel ciclismo off-road, meglio puntare su tessuti tecnici, impermeabili, traspiranti e spesso dotati di inserti catarifrangenti (ad esempio, il goretex), senza trascurare l’abbigliamento intimo, come le magliette e i pantaloni termici.

  1. E se piove?

Niente paura: è possibile “cantare sotto la pioggia” anche su due ruote. Bando all’ombrello (è pericoloso tenerlo in mano mentre si pedala e vietato dal Codice della strada!) e sì al poncho impermeabile per la città, che è anche molto fashion (rigorosamente da fissare al manubrio, con le mani o con elastici appositi, per evitare l’effetto vela che potrebbe far perdere l’equilibrio), o alle giacche impermeabili per le pedalate fuoristrada. Anche il caschetto, spesso odiato dai ciclisti urbani, può essere utile a non bagnarsi la testa (magari con un sottocasco come ulteriore protezione dal freddo e un sopracasco impermeabile): ovviamente deve essere a norma.

  1. Installare i parafanghi

Le pozzanghere sono sempre in agguato: ricordate di installare i parafanghi per evitare di sporcarvi i vestiti, magari mentre state andando ad un appuntamento di lavoro molto importante!

  1. Non dimenticare luci e riflettori

Inverno significa poche ore di luce. Non affidatevi solo all’illuminazione pubblica, ma ricordate sempre di dotare la vostra bici di luci anteriori e posteriori, per la sicurezza vostra e degli automobilisti che potrebbero non vedervi. Su strade extraurbane, inoltre, è obbligatorio dotarsi di bande catarifrangenti su vestiti e borse.

  1. Un massaggio può aiutare

Per attivare la circolazione, può essere utile massaggiare un olio o una crema sul corpo, soprattutto sulle gambe, prima della pedalata. In questo modo, i principi attivi del cosmetico si attiveranno grazie al calore prodotto dall’attività fisica, aiutando a riscaldare ulteriormente le parti interessate.

  1. Tacchi sì o tacchi no?

Chi l’ha detto che i tacchi non si possono indossare in bici? Certo, quelli a spillo non sono proprio pratici per pedalare, ma un tacco largo, da scarpa quotidiana, va benissimo. Ma, se siete fashioniste incallite, non c’è bisogno di rinunciare alle due ruote: basta portarsi le scarpe di ricambio e il gioco è fatto.

  1. Occhiali da sole? Sì, grazie.

In bici aumenta la possibilità che gli occhi lacrimino o si arrossino per il vento e la polvere, soprattutto se portate le lenti a contatto. La soluzione? Occhiali da sole. Un solo accorgimento: scegliete lenti non troppo scure, che potrebbero limitare la visibilità nelle giornate invernali con poca luce.

  1. Attenzione ai pantaloni larghi e molto lunghi

Serve un po’ di accortezza nel caso in cui indossiate pantaloni molto lunghi o larghi, che potrebbero impigliarsi nelle ruote: esistono appositi mollettoni per bloccarli, che possono essere sostituiti anche da rimedi più artigianali (elastici o mollettine).

NEXUM_e-bike bicicletta elettrica
NEXUM_e-bike bicicletta elettrica
NEXUM_e-bike bicicletta elettrica
NEXUM_e-bike bicicletta elettrica

Seguiteci sui canali social FacebookTwitter e Instagram per restare sempre aggiornati sui prossimi appuntamenti e sull’apertura dell’e-commerce.

Leave a Reply